Altana Storica

A pochi metri da Palazzo Vecchio, sui tetti all’altezza dell’altana quattrocentesca,si trova un appartamento, con terrazze, dai cui si gode, dominando la città, un panorama unico costellato dai vari monumenti fiorentini.

Leggi Ancora
Nel dopoguerra, Amerigo Gondi decise di trasferirsi nelle stanze all’ultimo piano del Palazzo per poter godere di tutta la luce possibile e della meravigliosa vista sulla città.
Incaricò quindi l’Architetto Dori, di trasformare le antiche soffitte in un comodo appartamento mantenendo però intatta la quattrocentesca Altana, che doveva restare un punto privilegiato di osservazione dei monumenti fiorentini.
L’appartamento da un senso di aereo distacco della vista dei monumenti dai vari affacci e dai terrazzi. L’interno della casa unisce il fascino di un moderno genere di vita al piacere che solo i vecchi muri con le vecchie cose sanno ancora dare. Da tutto questo dipende il carattere di questo appartamento, il suo tono, la sua unica fisionomia, che è veramente toscana per quel senso del semplice e lineare a cui si unisce l’eleganza.
Nel 1977 Amerigo incarica l’architetto Porcinai di ridisegnare le terrazze. Pietro Porcinai (Firenze 1910-1986) il più grande Paesaggista italiano del Novecento.
La terrazza a nord, di fronte al salotto, viene realizzata con aiuole su tre lati, rialzate e rivestite di ghiaia di fiume nella parte verticale e il bordo a seduta di pietra serena bocciardata, che incorniciano la vista del Duomo.
L’appartamento è stato recentemente restaurato per adattarlo ai più moderni confort ed offre una vista mozzafiato su tutta la città. Dalle sue finestre e terrazze, la notte, appaiono sopra il buio dei tetti cittadini, Palazzo vecchio, Il Duomo, Santa Croce, il Bargello, La Badia, e le luci delle colline con San Miniato e Fiesole.